Attività in programma

Letture animate con Claudia Nonnato

Nella nostra ora assieme lèggeremo un breve libro per affrontare tematiche che mettano in condizione i bambini di raccontare di sé stessi, delle proprie emozioni e delle loro esperienze in prima persona, senza dimenticarci di divertirci assieme! Dopo la lettura del testo, infatti, parleremo e daremo libero sfogo alla creatività con un piccolo laboratorio legato alla storia appena letta.

Claudia

Mi chiamo Claudia e nella mia vita ho sempre seguito l’istinto in ogni scelta, seguendo le mie passioni e interessi. Dopo la maturità classica e la laurea in Storia dell’arte, ho iniziato a lavorare in libreria dove lavoro attualmente da 10 anni e l’editoria per ragazzi è una delle mie grandi passioni. Nel frattempo ho conseguito anche un Master in editoria e la mia vita è stata rivoluzionata dallo yoga. Dopo il corso di formazione insegnanti presso Satya yoga ho iniziato anche a condividere la mia rivoluzione come insegnante.

Fotografia con Francesca Gandini

Nelle sessioni di fotografia, ci immergeremo in un mondo di scoperta e esplorazione, simili a esploratori intenti a svelare i segreti nascosti dietro l’obiettivo della macchina fotografica. Come guide attraverso questo viaggio visivo, trasformeremo i momenti condivisi in avventure creative, permettendo ai bambini di trasformare le esperienze in immagini vibranti.

Ogni incontro sarà come un capitolo di un racconto in cui i nostri giovani artisti diventeranno gli autori delle proprie storie visive. Attraverso tre sessioni coinvolgenti, affronteremo le basi della fotografia, dalla composizione alla tecnica, fino alla magia della stampa che darà vita alle loro opere d’arte.

Francesca

Sono Francesca, e l’arte della fotografia ha sempre esercitato su di me un fascino irresistibile. Fin da giovane, ho coltivato questa passione immortalando ogni momento significativo della mia vita con la mia prima macchina fotografica analogica. Ho frequentato vari corsi e workshop di fotografia della Università di Barcellona per imparare le tecniche avanzate. Nel corso degli anni, ho sviluppato un amore particolare per la fotografia di famiglia, e recentemente ho ampliato il mio campo d’azione cominciando a realizzare ritratti di donne in gravidanza e neonati.

Insegnare è sempre stato una parte essenziale della mia vita, sia come madre di due figli sia come anima devota al dare. Ho anche dedicato tempo e impegno a seguire varie formazioni per diventare insegnante di yoga, una passione che continua a bruciare intensamente dentro di me.

Quasi dimenticavo: sono Argentina, quindi i vostri bambini impareranno qualche parola in spagnolo.

Lavoratorio di musica con Michela Mignone

In questo laboratorio i nostri piccoli esploratori avranno la possibilità di approcciarsi alla musica in maniera
istintiva, giocosa e positiva. Partendo dalla letture di alcune storie o racconti, ascolteremo brani famosi e
creeremo insieme tante attività musicali come giochi sonori e danze, per poi arrivare alla pratica vocale e
strumentale. Al centro, il corpo e gli strumenti (con attività di psicomotricità e body-percussion). Attraverso
tutto ciò i bambini svilupperanno non solo competenze specifiche in campo musicale, ma potranno anche
migliorare le proprie doti creative, il benessere psico-fisico, la crescita personale, nonché le capacità di
ascolto, attenzione, concentrazione e coordinazione corporea… con la musica al Barn Camp la nostra
immaginazione prenderà il volo!

Michela

La musica è sempre stata una parte importantissima della mia persona. Dopo il diploma di Conservatorio in
chitarra classica a Trieste e una laurea in Lingue e Letterature straniere a Ca’ Foscari, ho potuto lavorare per
tanti anni sia negli istituti musicali privati che nelle scuole dell’infanzia e primarie, centri sociali , parrocchie.
Sono molto felice perché oggi nella mia vita ho trovato il giusto spazio per tutte le mie passioni: quella per
l’insegnamento della musica a bambini, anziani e disabili, quella per la mia famiglia e la collaborazione con il
lavoro di mio marito, quella per il canto e la chitarra, quella per la composizione di brani di musica leggera, e
quella per il fantastico mondo dello yoga.

Arte terapia con Alice Montagner

L’Arte Terapia utilizza l’arte come mezzo per accompagnare le persone in un percorso di autoesplorazione e crescita individuale, promuovendo il benessere psicofisico.

Questo approccio è cruciale poiché rafforza l’autostima, riduce l’ansia, aiuta a gestire conflitti emotivi e favorisce la consapevolezza di sé e degli obiettivi personali.

Per i bambini, in particolare, l’arte terapia offre un modo più naturale ed efficace di esprimersi rispetto alle parole, incoraggiando i seguenti benefici:
– Sviluppo della fantasia e immaginazione
– Migliorare l’introspezione, la consapevolezza e la concentrazione
– Abbassare lo stress e i livelli di cortisolo
– Migliorare la gestione della frustrazione
– Esercitare la comunicazione non verbale
– Sviluppare empatia e intelligenza relazionale
– Stimolare la curiosità, l’attenzione e le abilità connesse all’apprendimento

L’opera d’arte condivisa diventa un momento significativo in cui l’unicità di ciascun individuo si fonde in un’immagine collettiva, mostrando la potenza espressiva e poetica di questo approccio terapeutico.

Alice

Mi chiamo Alice e fin da piccola sono sempre stata appassionata di arte e disegno. Mi sono affacciata al mondo della pittura a Venezia ma poi ho scoperto che dentro di me non era quella la strada dell’ artista, del pittore che crea la sua arte in solitaria. E mi sono iscritta a Milano all’ Accademia di Brera in Terapeutica Artistica e ho trovato la mia strada: l’ arte è più bella se condivisa, creata assieme con bambini e adulti.
Ora lavoro sia come artista terapista nel territorio di Venezia con gli adolescenti e faccio molti laboratori e visite guidate nei musei di Venezia.

 

Lavoro a maglia con Sara Quintavalle

Il lavoro a maglia può essere un’esperienza educativa e terapeutica per i bambini, offrendo loro una serie di benefici fisici e mentali.per diversi motivi:

  1. Sviluppo delle abilità motorie: L’azione di maneggiare i ferri da maglia e il filo aiuta i bambini a sviluppare le loro abilità motorie fini.
  2. Concentrazione: Il lavoro a maglia richiede attenzione e concentrazione, aiutando i bambini a sviluppare queste capacità cognitive.
  3. Creatività: I bambini possono esprimere la propria creatività scegliendo i colori e i modelli dei loro progetti a maglia.
  4. Pazienza: Il lavoro a maglia richiede tempo e pazienza, insegnando ai bambini l’importanza di perseverare e completare un compito.
  5. Rilassamento: Molte persone trovano il lavoro a maglia rilassante, e questo può applicarsi anche ai bambini, aiutandoli a gestire lo stress e l’ansia.

 

Lezioni d'inglese con Robert Flynn

Le lezioni di inglese possono essere un’ottima opportunità per i bambini di imparare la lingua in modo informale e divertente. Si possono organizzare attività all’aperto, giochi di ruolo, canzoni e laboratori creativi che coinvolgano l’inglese in modo naturale. Inoltre, creare un’atmosfera rilassata e accogliente incoraggerà i bambini a praticare la lingua senza timore di sbagliare.

Imparare l'inglese giocando con Robert Flynn

La maggior parte delle attività ed interazioni durante il nostro The Barn Camp si svolgono in lingua inglese. Questa è un’ottima strategia per immergere i bambini nell’inglese in modo naturale e costante durante il centro estivo. L’ambiente di apprendimento immersivo aiuta i bambini a sviluppare le loro competenze linguistiche in modo più efficace, poiché sono costantemente esposti alla lingua durante le attività e le interazioni quotidiane.

Giochi di squadra con Sara e Robert

I giochi di squadra durante un campo estivo possono includere attività come calcio, pallavolo, caccia al tesoro, giochi di cooperazione e molto altro. Sono importanti perché promuovono lo spirito di squadra, l’amicizia, la collaborazione e la comunicazione tra i partecipanti. Inoltre, i giochi di squadra insegnano ai bambini a rispettare le regole, a lavorare insieme verso un obiettivo comune e a gestire la competizione in modo sano. Queste competenze sono fondamentali per lo sviluppo sociale e emotivo dei bambini e possono essere applicate anche al di fuori del contesto del campo estivo.

Attività di gruppo con Sara e Robert

Le attività di gruppo possono includere cose come progetti artistici, giochi all’aperto, laboratori e molto altro ancora. Sono importanti perché offrono ai bambini l’opportunità di interagire e collaborare con i loro coetanei, sviluppando così le loro abilità sociali e di comunicazione. Le attività di gruppo incoraggiano anche la condivisione, la tolleranza e il rispetto per le opinioni degli altri, contribuendo a creare un ambiente inclusivo e accogliente per tutti i partecipanti. Inoltre, promuovono lo sviluppo di competenze come il problem solving, il lavoro di squadra e la leadership.

Sports Game con Sara e Robert

Il nostro Barn Camp offre molti giochi di sport divertenti e coinvolgenti che i bambini possono praticare, come calcio, basket, pallavolo, baseball, softball, ultimate frisbee, badminton e molti altri. Questi giochi sono importanti perché promuovono l’attività fisica e lo sviluppo delle abilità motorie dei bambini. Inoltre, insegnano concetti importanti come fair play, rispetto delle regole, collaborazione e spirito di squadra. I giochi di sport offrono anche ai bambini l’opportunità di socializzare, fare amicizia e creare legami con i loro compagni di squadra, contribuendo così al loro benessere emotivo e sociale. Infine, giocare a sport durante un campo estivo può essere una fonte di divertimento e di soddisfazione personale per i bambini, incoraggiandoli a mantenere uno stile di vita attivo anche al di fuori del campo estivo.

The Haka con Robert Flynn

La haka è una danza tradizionale maori della Nuova Zelanda, caratterizzata da movimenti vigorosi, gesti simbolici e vocalizzazioni forti. Originariamente, la haka veniva eseguita come forma di espressione culturale, sia in contesti di pace che di guerra, e aveva diversi significati, tra cui l’invocazione degli dei, l’intimidazione degli avversari e l’espressione di gioia o rispetto.

Oggi, la haka è diventata famosa in tutto il mondo grazie alla squadra nazionale di rugby della Nuova Zelanda, gli All Blacks, che eseguono una haka prima di ogni partita. La haka degli All Blacks, chiamata “Ka Mate”, è diventata un’icona del rugby e simboleggia la forza, il coraggio e l’unità della squadra. Trasmette un messaggio di determinazione e sfida verso gli avversari, oltre a un profondo legame con la cultura maori e con la storia della Nuova Zelanda.

In generale, la haka trasmette un senso di identità culturale, di orgoglio e di rispetto per la tradizione, sia per coloro che la eseguono che per coloro che la osservano. È un’esperienza potente e emozionante che unisce la comunità e rafforza il senso di appartenenza.

Cultura Maori con Robert Flynn

Perché insegnamo la cultura Māori?

Imparare la cultura maori è importante per diversi motivi:
 

1.Rispetto e comprensione: conoscere la cultura maori permette di rispettare e comprendere meglio il loro patrimonio culturale, le tradizioni e le credenze.
 

2. Valorizzazione della diversità: promuovere la conoscenza della cultura maori contribuisce a valorizzare la diversità culturale e a combattere il razzismo e la discriminazione.
 

3. Approccio alla natura: la cultura maori ha una profonda connessione con la natura e l’ambiente, offrendo preziose lezioni su come vivere in armonia con il mondo naturale.
 

In sintesi, imparare la cultura maori è importante per promuovere il rispetto, la comprensione e la conservazione della diversità culturale e amore per la madre terra Papatūānuku.